indagini geoambientali

Finalità delle indagini geoambientali

 

Le indagini geoambientali prevedono la perforazione del terreno e una descrizione della sua stratigrafia, in modo da ricostruire una caratterizzazione geologico-ambientale del sito d’indagine.

 

Nel terreno sottoposto a sondaggio sono installate colonne piezometriche per il monitoraggio delle acque di falda o altre strumentazioni per monitoraggi più specifici.

 

Il sondaggio geologico-ambientale è finalizzato:

• alla ricostruzione del profilo stratigrafico del terreno e delle sue proprietà geotecniche e idrologiche

• al prelievo di campioni di terreno e acqua per successive analisi chimiche o geotecniche

• al rilievo e alla misurazione delle acque sotterranee.

Geosarda a Quartu Sant’Elena, in provincia di Cagliari, è una delle realtà più importanti in tutta la Sardegna nel campo delle indagini geologico-ambientali, eseguite mediante:

 

perforazione a rotazione (prevede l'utilizzo di un tubo d’acciaio – detto carotiere – che ruotando asporta il terreno con un taglio circolare)

perforazione a carotaggio continuo (consente di prelevare una carota di terreno in continuo e di campioni indisturbati a diverse profondità)

perforazione con carotiere semplice (in presenza di materiali incoerenti, le sonde lavorano a secco, senza l’apporto di fluidi)

perforazione con doppio carotiere (in presenza di rocce, il doppio carotiere permette di tagliare la roccia e di accogliere contemporaneamente la carota)

indagini geoambientali
Share by: